Hi! Welcome...

Paolo Gurisatti Industrial Economist, Entrepreneur and Local Development Agent. Since 1979 he has been concerned with the following topics: Small Business (SMEs competitiveness at an industrial scale) Industrial Districts and Clusters (competitiveness of localised networks of SMEs and development of new market systems) Local Development (constituency as the result of a cognitive game, involving different agents at the local level - territory productivity, sustainability and "productive" identity) Innovation (Social Construction of Technology by the means of public policies, innovative networking and generative relationships).

03 Marzo 2021 ~ 0 Comments

La restaurazione

L’intervento dei poteri forti sulla crisi italiana può essere interpretato come la restaurazione di un sistema di governo e di una classe dirigente che i movimenti di protesta e l’anti-politica degli ultimi anni avevano messo seriamente in discussione. La Lega Nord secessionista, all’attacco delle rendite romane, i sostenitori della democrazia social, animati da Grillo, i […]

23 Febbraio 2021 ~ 0 Comments

Luna Rossa e l’orgoglio nazionale

Si dice che la vittoria di Gino Bartali al Tour de France del ’48 impedì lo scoppio della guerra civile, così come la vittoria della nazionale ai mondiali di Spagna propiziò il boom dei distretti negli anni ’80. Possiamo attribuire alla vittoria di Luna Rossa, nel percorso che potrebbe portare la barca italiana alla conquista […]

13 Febbraio 2021 ~ 0 Comments

L’equilibrio del governo Draghi

Draghi ha composto una squadra di governo che tiene conto degli squilibri del paese, più che degli equilibri tra le forze politiche. Il primo importante squilibrio è quello che separa il Centro-Nord dello sviluppo dal Sud dell’assistenza. Il governo Conte 2 è apparso troppo sbilanciato in direzione dell’assistenzialismo del Sud, sia nella composizione dell’esecutivo, che […]

11 Febbraio 2021 ~ 0 Comments

L’anomalia del governo Draghi

Il Presidente Mattarella ha chiesto a Mario Draghi di assumere un ruolo analogo a quello di Cincinnato nell’antica Roma. Di fronte a una situazione di estrema emergenza, che i rappresentanti del popolo non sono in grado di affrontare per via ordinaria, ha dato a Draghi il compito di costruire una compagine di governo che si […]

05 Febbraio 2021 ~ 0 Comments

Il Recovery Fund non è un’occasione “straordinaria”

IDa più parti si definisce il Recovery Fund un’occasione “straordinaria” per lo sviluppo. Come se l’arrivo di una montagna di soldi porti automaticamente non solo alla soluzione della crisi congiunturale che stiamo vivendo, ma anche a linee di investimento che garantiscano in futuro buoni posti di lavoro, un ambiente sano e sostenibile, alta redditività per […]

29 Gennaio 2021 ~ 0 Comments

La scomparsa del Nord

Nello specchio della crisi, del governo Conte 2, si riflette un’immagine dell’Italia assai diversa da quella a cui eravamo abituati. Nella discussione sul Recovery Fund, che ha dato l’innesco alla rottura della maggioranza, non c’è alcun riferimento ai motori che possono far decollare il paese e in particolare al sistema delle imprese collocate nel Nord. […]

21 Gennaio 2021 ~ 0 Comments

La questione sollevata da Renzi

Adesso che il confronto parlamentare è (quasi) finito, possiamo chiederci quali siano le conseguenze della crisi di governo sul sistema paese. Molti riconoscono a Renzi il merito di aver sollevato una questione importante: che i soldi del Next Generation Fund rischiano di essere sprecati, se non cambia qualcosa nel merito e nel metodo di governo. […]

15 Gennaio 2021 ~ 0 Comments

La politica dei due tempi

Il piano di Mattarella comincia a prendere forma, nel solco della tradizione della politica dei due tempi. Procedere subito con l’approvazione del Recovery Plan (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), vuoto di contenuti, ma compliant con le richieste della Commissione Europea, e lasciare alla crisi di governo e al dibattito successivo il compito di riempire […]

07 Gennaio 2021 ~ 0 Comments

Due lezioni dal 2020

Non mi azzardo a fare previsioni sul 2021. Ci ha già pensato Mario Draghi, assieme a Raghuram Rajan, nel suo rapporto ai G30. Nel prossimo anno, se l’epidemia continua a interrompere i tentativi di ripresa dei mercati internazionali, il problema principale diventerà l’insolvenza delle imprese, che potrebbe avere effetti negativi sul sistema finanziario, a meno […]

05 Gennaio 2021 ~ 0 Comments

Mattarella dica dove sono i “costruttori”

Il nostro paese si dibatte in una contraddizione apparentemente insanabile. Tutto congiura contro la possibilità che la spesa pubblica concorra a una solida ripresa e all’avvio di una fase di crescita, stabilità e ricostruzione. E intanto tutti auspicano il ritorno alla normalità e alla coesione. Con gli appelli non andiamo da nessuna parte. La crisi […]